Diritti e servizi dei richiedenti asilo e rifugiati con disabilità in Italia

Questo il tema portante del webinar di lunedì 27 settembre promosso da EducAid insieme a Regione Emilia Romagna, ANCI Emilia-Romagna e DPI Italia nell’ambito della collaborazione inter-istituzionale “Emilia-Romagna Terra d’asilo”, che ha visto un’ampia partecipazione di operatori pubblici e privati del settore dell’accoglienza dei migranti.

Il seminario si inserisce nel solco del progetto AMID (Accesso ai servizi per migranti con disabilità), dell’European Disability Forum finanziata dalla Commissione Europea, che tra il 2017 e il 2018 ha messo a punto strumenti per affrontare il fenomeno dell’immigrazione e dell’accoglienza di persone con disabilità all’interno dei Paesi partner.

Giampiero Griffo, presidente RIDS – Rete Italiana Disabilità e Sviluppo e DPI Disable’s People Italia, in qualità di relatore dell’iniziativa europea, ha riportato lo stato dell’arte in materia nel nostro Paese ed illustrato l’approccio bio-psico-sociale adottato dall’UNCRPD (Convenzione dei Diritti delle Persone con Disabilità delle Nazioni Unite), rammentando che attualmente la percentuale di persone con disabilità rappresenta il 15% di quella globale, attestandosi attorno al miliardo di persone.

Interessanti e puntuali gli interventi che sono seguiti, a partire dall’introduzione al quadro normativo generale sull’immigrazione e sulla disabilità presentato da UNHCR nella persona di Marta D’Agosto; al focus sulla condizione delle donne con disabilità a cura di Valentina Pescetti di AIFO; e ai casi di buone prassi di Bologna, Napoli e Torino, riportati rispettivamente da Paolo Polzonetti, rappresentante ASP di Bologna, Lavinia D’Errico dell’Università partenopea “Suor Orsola Benincasa” e Giada Morandi.

La giornata – coordinata da Andrea Facchini, Referente area Immigrazione Regione Emilia Romagna e Giacomo Prati, Program Manager Sviluppo e Formazione ANCI Emilia-Romagna – si è conclusa con le testimonianze di due migranti con disabilità: il nostro Irid Domnori, affetto da disabilità visiva, emigrato in Italia dall’Albania nel 1992 che ha raccontato la straordinaria accoglienza ricevuta al suo arrivo dalla comunità romagnola, e di Ellahi Ehsan, studente pakistano con disabilità fisica emigrato in Italia nella prima metà degli anni 2000 per motivi di studio. In chiusura la vice-presidente regionale Elly Schlein ha ribadito il forte interesse da parte dell’amministrazione corrente nel rafforzare l’accoglienza e l’inclusione dei migranti con disabilità in stretta cooperazione con tutte le parti sociali attive sul campo.

La registrazione dell’incontro è disponibile al link: https://www.youtube.com/watch?v=7fV9wrUv9Zs

 

Foto di Mostafa Meraji

Gabriele Ciccarelli

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 2 =