Area geografica: Territori dell’Autonomia Palestinese e Striscia di Gaza

Finanziatore: Regione Emilia-Romagna

Periodo: 12 mesi

Area tematica: Educazione inclusiva

Capofila: EducAid

Partner italiani: Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin” e Comune di Ravenna

Partner locali: Al Quds University – Gerusalemme Est

Obiettivo generale: Contribuire ad un’educazione di qualità, equa e inclusiva, per tutti le bambine e bambini in Palestina.

Obiettivo specifico: Promuovere l’accessibilità e la qualità dei servizi scolastici a favore di bambine e bambini vulnerabili, inclusi bambini e bambine con disabilità, a Gerusalemme Est.

 

Sintesi del progetto:

L’intervento si pone in continuità con il lavoro di EducAid in Palestina promosso anche attraverso i progetti finanziati negli ultimi anni dalla Regione Emilia-Romagna a favore delle Persone con Disabilità e dei minori vulnerabili. Nello specifico alcune attività agiranno in coordinamento con il progetto “Including Jerusalem” co-finanziato dall’Unione Europea, allo scopo di ottimizzare esperienze, competenze e attività su accessibilità scolastica, inclusione educativa e rafforzamento delle competenze del personale scolastico. Il progetto intende infatti rafforzare l’accessibilità scolastica per le fasce della popolazione maggiormente vulnerabile della popolazione palestinese, in particolare bambine e bambini con disabilità, nel complicato contesto di Gerusalemme Est.

L’azione è perseguita attraverso il rafforzamento qualitativo delle competenze dei docenti del Dipartimento dell’Educazione e in particolare del corso di “Special Education” dell’Università di Al Quds, allo scopo di migliorare l’offerta formativa e le competenze dei futuri insegnanti e con l’obiettivo di promuovere una piena ed equa inclusività nel sistema educativo palestinese;

  • con la formazione diretta di insegnanti e personale scolastico delle scuole primarie, in modalità ToT (Trainers of Trainers);
  • attraverso il miglioramento dell’accessibilità strutturale di 3 edifici scolastici pubblici a Gerusalemme

Le attività saranno realizzate con l’ausilio di competenze tecniche altamente specializzate afferenti al Dipartimento di Educazione dell’Università di Bologna (co-proponente), alla scuola inclusiva CEIS di e ad EducAid, Ong leader nel settore dell’Educazione Inclusiva in Palestina e in altri Paesi in Via di Sviluppo. Il Comune di Ravenna sarà coinvolto per la disseminazione dei risultati sul territorio regionale.