educaid.it

Durata: 01/12/2008 – 01/12/2009

Il progetto mira a promuovere l’accesso ai servizi sanitari, sensibilizzare la comunità sulla prevenzione e lotta all’HIV-AIDS e promuovere lo sviluppo di politiche mirate a migliorare le strategie educative.

Il campo operativo del progetto sarà il sobborgo di Dakar: in particolare le municipalità di Guedawaye e Pikine dove opera il nostro partner, A.S.D.O.B.

A.S.D.O.B. (associazione senegalese per lo sviluppo delle organizzazioni di base) è attiva dal 1998, impegnata a coinvolgere la comunità nel combattere l’analfabetismo e l’ignoranza come principali ostacoli allo sviluppo comunitario. I beneficiari delle attività promosse dall’associazione sono le donne e i giovani.

Il volontario collaborerà con lo staff di A.S.D.O.B.:

  • nelle attività di sensibilizzazione della comunità sulla promozione e l’accesso ai servizi socio sanitari
  • nei corsi di alfabetizzazione funzionale indirizzati alle associazioni di donne e di giovani
  • nelle attività di educazione sessuale e pianificazione familiare verso la popolazione giovanile attraverso l’apprendimento non formale
  • nello sviluppo di una ricerca sul sistema educativo inclusivo per minori con bisogni speciali e sulle attività socio-educative esistenti.

Le attività proposte hanno come obiettivo la promozione della salute per ridurre il contagio e la trasmissione di HIV. Il progetto inoltre mira ad analizzare metodi e strumenti usati in attività educative con gruppi di donne e nei centri di formazione professionale per la popolazione giovanile, con particolare attenzione alle strategie usate nei centri giovanili con problemi mentali e nei centri per bambini con bisogni speciali. L’obiettivo ultimo dell’analisi è lo sviluppo delle politiche mirate a migliorare la capacità di questi centri.

Durante i primi mesi il volontario seguirà un corso di wolof affinchè possa apprendere una conoscenza base della lingua locale e facilitare così il contatto e le relazioni con gli abitanti locali. L’interazione tra volontario e la comunità faciliterà lo sviluppo congiunto di nuove abilità, le competenze sociali e comunicative, nella luce della tolleranza, dell’accettazione sociale e della diversità culturale. Inoltre il volontario migliorerà la propria capacità di adattamento ad un contesto straniero, le sue competenze specifiche e la stima di sé.