educaid.it

Dark Suburbs Romagna Special Edition: alla scoperta dei sapori e suoni romagnoli

Un aperitivo particolare, dove a farla da padrona saranno olfatto, udito, gusto e tatto per un’esperienza speciale.

Rimini – L’organizzazione non governativa EducAid Onlus, in collaborazione con la sezione provinciale riminese dell’UICI ( Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti)) e l’associazione RIU Project, organizzano martedì 19 settembre, all’interno del festival sul turismo responsabile IT.A.Cà, un aperitivo al buio intitolato “dark Suburbs Romagna special Edition”.

L’evento costituirà un’occasione unica: infatti, sarà proposto un aperitivo che si terrà all’interno di una stanza completamente buia e i clienti saranno serviti da camerieri non vedenti. L’evento è collocato all’interno di un festival che promuove il turismo responsabile e di conseguenza il tema della serata non poteva che essere la scoperta della Romagna mediante la degustazione di bevande e cibi tipici, musica dal vivo, letture e molto altro… Il tutto all’interno di una cornice nella quale i partecipanti metteranno in gioco sé stessi, giocando con i propri sensi.

Secondo Irid Domnori, responsabile disabilità e accessibilità EducAid, “Questo evento assume una duplice importanza: in primo luogo, stimola i partecipanti a ricercare nuove certezze differenti rispetto a quelle generalmente offerte dalla vista. Infatti, spesso le persone vedenti che partecipano a tali eventi di sensibilizzazione, inizialmente tendono ad essere disorientate in quanto la vista costituisce per esse il principale punto di riferimento, dunque trovandosi all’interno di una stanza totalmente buia perdono l’orientamento che tale senso solitamente fornisce. Pertanto, occasioni come cene o aperitivi al buio, costituiscono opportunità di sensibilizzazione nelle quali i partecipanti si trovano ad interagire con una parte delle situazioni con cui una persona non vedente convive quotidianamente. In secondo luogo, l’evento in oggetto, collocandosi all’interno di un festival avente come tema il turismo sostenibile, può essere un’opportunità, per gli operatori del settore, per promuovere percorsi sempre più inclusivi, sfruttando al massimo tutti i nostri sensi e non limitarsi unicamente a quello visivo”.

A partire dal 2012, ovvero da quando ha contribuito alla fondazione della RIDS, (Rete Italiana Disabilità e Sviluppo), EducAid promuove progetti di cooperazione internazionale rivolti a persone con disabilità, nei quali queste ultime sono protagoniste degli stessi in tutte le fasi di implementazione: dalla stesura all’intervento concreto sul campo, secondo il motto “Niente su di noi senza di noi”. Questo perché l’efficacia di un progetto di sviluppo aumenta sensibilmente quando i beneficiari dello stesso non sono solamente tali, ma diventano  protagonisti autentici del proprio sviluppo.

Il presente evento, pertanto, costituisce un’occasione nella quale la disabilità, quella visiva in questo frangente, diviene una competenza, oltre che una capacità. 

L’evento, che si inserisce anche all’interno delle azioni previste dal progetto Cooperazione Internazionale ed Educazione alla pace del comune di Rimini(https://www.facebook.com/Forum.Cooperazione.Pace.Rimini/?hc_ref=ARQU_Qhj8V7AMPpvGUyAZBa25upOMAxYSPlbydC_dsLE0i6C6bjLZVt20rZq9pDsXQ0&fref=nf),  avrà inizio alle 19.15 e si concluderà alle 21.30 circa.

Ulteriori informazioni su come aderire sono disponibili qui.

Irid Domnori